mercoledì 26 ottobre 2011

Con gli avanzi

Ho sfogliato libri e libri per trovare un modello di borsa che facesse per me.......ne ho trovate di tutti i tipi ma non ho mai trovato quella giusta..........
qualche giorno fa un'illuminazione, con gli avanzi giappo, ho tagliato, misurato, cucito e poi assemblato tutto...........

Capiente quanto basta per tutti i pinciocchi che ci devo mettere e con una lunga tracolla.........
:OL

13 commenti:

Francesca ha detto...

lo so' e' un brutto paragone, ma nel patchwork e nel maiale, non si butta niente. tutto viene utile e ne viene un capolavoro

Teodo ha detto...

Allora vuol dire che il tuo miglior libro sei tu.
E se le altre pagine sono come questa, se tu lo stampassi andrebbe subito esaurito.
ciao ciao Linda

Denise ha detto...

Bellissima!!! E la più grande soddisfazione è averla fatta con gli avanzi, per me lavorare con gli scraps è una goduria :)

Graziella ha detto...

bellissima cris
mi piace molto, bello il modello e i colori.
baci

mariaerba ha detto...

molto molto carina ;)
brava
ciao Maria

Chiara ha detto...

E questo con gli avanzi ..... non posso che ripetermi .... la borsa è bellissima e tu sei una maga!!!
Baci
Chiara

Kitchan ha detto...

Che bella! Complimenti!!!!

emy ha detto...

Bella davvero Cri!!! Ma quanti topi puntaspilli ci stanno???

E' stato bello riabbracciarti...grazie ancora di tutto!

Emy

Annarita ha detto...

Vengo a trovarti ma non commento.... stavolta non posso andar via senza scriverti che la borsa la trovo meravigliosa,mi strapiace!!
Ciao
Annarita

Dora ha detto...

La vera essenza del patchwork, ed è venuta una meraviglia complimenti.

V A N I A ha detto...

Questa borsa e' molto bella davvero. mi piace anche la scelta dei colori, saranno avanzi , ma sempre una meraviglia sono!
bello il modello, funzionale ed elegante allo stesso tempo...chissa' a fine fiera mi cimentero'...!
bacioni

Alessandra ha detto...

bella la borsa, belli i tessuti..............adorabile

Agapequilt ha detto...

Non dovevi perdere tanto tempo sui giornali, la borsa era nella tua testolina